Centenario Mario Pavesi

A Novara, il 10 Novembre, un Convegno ed una suggestiva Mostra fotografica rendono omaggio all'imprenditore lombardo che con le sue rivoluzionarie intuizioni, dai Pavesini agli Autogrill, ha trasformato le abitudini degli italiani

A cent'anni dalla nascita di Mario Pavesi (Cilavegna, Pavia 1909-1990), leggendario imprenditore lombardo, fondatore dell'omonima azienda di biscotti -oggi di proprietà del gruppo Barilla-, nonché ideatore dei primi autogrill e di memorabili campagne pubblicitarie, la famiglia ha voluto ricordarne la figura e la storia, organizzando con il patrocinio del Comune di Novara, un convegno dal titolo "Mario Pavesi e le sue straordinarie intuizioni – Dai Pavesini, alle patatine, agli Autogrill, l'uomo che modificò le nostre abitudini".

L'evento avrà luogo martedì 10 novembre (dalle ore 16,30), presso il Teatro Piccolo Coccia di Novara (in Piazza Martiri 2) e sarà arricchito da una suggestiva mostra fotografica che ripercorrerà le vicende emblematiche della vita di questo indiscusso protagonista dell'imprenditoria italiana dal dopoguerra in poi.

Dai Pavesini, agli Autogrill realizzati con soluzioni architettoniche d'avanguardia, alle straordinarie campagne pubblicitarie, l'attività di Mario Pavesi è stata un crescendo di "intuizioni" che hanno modificato nel profondo gli stili di vita e le abitudini quotidiane degli italiani.

«Ci sembrava importante ricordare una figura così emblematica –spiega in una nota il Sindaco di Novara, Massimo Giordano–, con la sua capacità di guardare al futuro con grande passione e fiducia. Certamente un uomo che ha lasciato un'impronta indelebile nella vita di tutti e che proprio nella nostra città ha trovato terreno fertile per esprimersi e crescere, dando poi molto alla storia imprenditoriale del nostro territorio. Per questo abbiamo accolto con entusiasmo l'invito della famiglia ad organizzare insieme un momento per ricordare la sua figura e la sua attività, con il contributo di alcuni dei molti che hanno avuto modo di conoscerlo ed intraprendere insieme un cammino così significativo».

Al convegno, oltre al figlio di Mario Pavesi, Pierluigi, il Sindaco di Novara Massimo Giordano e gli Assessori Giancarlo Pessarelli, Paolo Pepe e Paolo Debiaggi che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento, parteciperanno tra gli altri, Mariella Enoc, Presidente degli Industriali del Piemonte, il Dott. Giovanni Bernabei, Resp. Affari Istituzionali AUTOGRILL Spa, lo scrittore Simone Colafranceschi, autore del libro "Autogrill", l'Ing. Mario Troso, storico e co-autore del libro "L'Italia dei Pavesini. Cinquant'anni di pubblicità e comunicazione Pavesi", e l'architetto Jan Bianchetti, figlio del progettista Angelo Bianchetti che a Novara realizzò il primo straordinario Autogrill a ponte.

Photos: Archivio Storico Barilla

Mario Pavesi
1909 Mario Pavesi nasce a Cilavegna, in provincia di Pavia, dove molto presto inizia a lavorare nella panetteria del padre e poi come piccolo grossista di dolci.
1934 Con i fratelli Piero e Ambrogina si trasferisce a Novara, dove ben presto sviluppa il suo talento d'imprenditore
1937 Con l'aiuto di tre operai, apre un forno a Novara, dove produce i “Biscottini di Novara”.
1939 Con l’incrementarsi del lavoro, il forno arriva a contare dieci operai
1940 Apre uno stabilimento di quasi 3.000 metri quadrati e dà lavoro a diciannove operai.
1943 Sposa Mariuccia Lodigiani che sarà di fatto, e per molto tempo, l'amministratrice dell'azienda.
1939-45 Lo scoppio della seconda guerra mondiale non rallenta le attività dell’azienda: Pavesi rifornisce con i suoi prodotti caserme, ospedali e civili, e già si prepara alla ripresa post-bellica ideando nuovi e più moderni metodi di fabbricazione, costruendo il macchinario e brevettandolo. Dai “Biscottini di Novara” fa nascere i “Pavesini”. Un viaggio negli Stati Uniti, poi, gli dà spunto per i Crackers, i Ringo e i posti di ristoro sulle autostrade.
1945 Con l'inizio della ripresa post-bellica e della produzione industriale vera e propria, apre un nuovo stabilimento a Novara, in Largo Leonardi, dove sviluppa nuove varietà di prodotti per i quali, oltre alla produzione e vendita, si occupa anche della promozione e comunicazione pubblicitaria, di cui è un antesignano. Tra le iniziative, distribuisce nei punti vendita espositori in filo metallico dell’intera gamma Pavesi;
1947 Su disegno dell’amico architetto Angelo Bianchetti, costruisce l’antesignano degli Autogrill, vicino al casello di Novara, sull’autostrada Milano-Torino. Nel giro di un decennio l’Italia si popola di autogrill con le svettanti insegne Pavesi, a cui si aggiungono presto quelle concorrenti.
1952 Allestisce alla Fiera di Milano uno stand Pavesi con uno spettacolo di burattini, e partecipa al Giro d'Italia con un automezzo che segue la carovana e ad ogni tappa proietta cartoni animati e spot pubblicitari.
1954 Inaugura il nuovo stabilimento di Corso Vercelli, tutt'ora in funzione, e avvalendosi di esperti di tecnologie, vendite, acquisti, amministrazione e finanza, arriva a produrre 60 quintali di biscotti all'ora. Lo stile di gestione evolve da un modello "familiare" verso assetti organizzativi di tipo industriale avanzato.
1959 Presso il ristorante Savini di Milano, riunisce intorno a sé, per un incontro all'insegna dei Pavesini, i più noti esponenti del mondo artistico-culturale italiano: Mario Soldati, Achille Campanile, Erberto Carboni, Orio Vergani, Enrico Emanuelli, Dino Buzzati.
1969 La Pavesi arriva a contare 1800 dipendenti, 80 filiali su tutto il territorio italiano ed oltre 300 venditori.
1962 Nasce il nome "Autogrill Pavesi" e, su progetto dell’architetto Angelo Bianchetti, sull'Autostrada A4 viene eretto il primo autogrill con struttura a cavallo di entrambe le corsie di marcia
1972 Con i figli ancora troppo giovani, Mario Pavesi cede l'azienda alla Montedison, dove rimane prima come Presidente e poi come consulente della Società, fino al 1974. Nel frattempo crea altre attività, tra cui la Rabarbaro Zucca.
1977 Così come Motta e Alemagna, anche la Pavesi viene fusa in SME, società finanziaria statale per il settore alimentare. Nello stesso anno, dalla fusione dei rami di ristorazione autostradale di Alemagna, Motta e Pavesi, nasce il marchio "Autogrill".
1980 Mario Pavesi affida ai figli la gestione della Rabarbaro Zucca. Gli ultimi dieci anni dell'imprenditore sono segnati dalla malattia
1990 Nel febbraio, Mario Pavesi muore all’età di 81 anni
1992 La Pavesi viene privatizzata e ceduta al gruppo Barilla. Oggi la produzione dell’azienda si divide in tre: biscotti da prima colazione, pasticceria e crackers.

Carla Astengo

5 Novembre 2009

Commenti

Inserisci il tuo commento