Giorgio Caporaso e le nuove frontiere dell'ecodesign

Lo studio Giorgio Caporaso architetto presenta la seduta componibile "X2Chair" e la struttura d'arredamento "More"

Flessibilità, ecocompatibilità ed un sapiente uso dei materiali riciclabili, sono il mix creativo che anima lo studio Caporaso, nel quale coesistono diverse attività di progetto che spaziano dall'architettura al design alla grafica.

Lo Studio Caporaso negli ultimi anni si è impegnata nella creazione di prodotti in linea con le tematiche del design ecocompatibile, realizzando oggetti esteticamente piacevoli e funzionali, ma pensati in termini di sostenibilità ambientale, attraverso forme ricercate e una scelta responsabile di materiali.

La vocazione "ecologica" dello studio Caporaso si è espressa sia nella creazione di oggetti dedicati all'ambiente domestico, sia progettando soluzioni dedicate ai luoghi di lavoro e agli spazi e locali per lo svago e per il tempo libero.

Sia la seduta "X2Chair" sia la struttura d'arredamento "More" sono infatti progetti di ecodesign, realizzati interamente in cartone riciclabile al 100%. La ricerca progettuale si è concentrata sulla trasformabilità e la flessibilità di prodotti. La seduta componibile "X2Chair" sposa la ricercatezza delle forme alla compatibilità ambientale. Possiede una linea elegante e sinuosa e fa da poltroncina o chaise-longue. La seduta può essere singola, doppia o multipla. Inoltre, il sistema modulare non comporta elevati costi di manutenzione: ogni modulo può essere sostituito semplicemente e con poca spesa. Inoltre, in caso di smaltimento i materiali sono facilmente ed immediatamente separabili tra di loro. 

Anche il complemento d'arredo "More" ha una struttura modulare, ed è un sistema d'arredo per interni ed esterni estremamente versatile con funzionalità multiple, che offre soluzioni per interpretare in maniera libera e dinamica i propri spazi, in grado di modificare il volto degli ambienti di casa o spazi pubblici offrendo infinite soluzioni d'utilizzo e destinazione d'uso.

L'idea cardine di questo programma è la modularità, che consente di creare arredi di forme, dimensioni ed utilizzo diverso in contesti differenti a partire da pochi pezzi base facilmente assemblabili. La struttura d'arredo può essere utilizzata come mensola, piano d'appoggio, espositore o come seduta, può fungere da contenitore pensile, libreria a vista da accostare al muro, oppure può essere utilizzata come parete attrezzata per dividere gli spazi di una stanza e divenire separatore per ambienti, grazie anche all'innovativa possibilità di poter essere ancorata e sospesa a soffitto.

Il prodotto è basato sull'impiego di moduli facilmente accostabili e associabili tra loro, senza l'ausilio di attrezzature speciali o complesse, che possono essere composti a piacere in soluzioni molto versatili ed interessanti, sia dal punto di vista estetico che funzionale, data la caratteristica del sistema di poter divenire una struttura autoportante. Ognuno può combinare gli elementi base a piacere, utilizzando i materiali, le finiture e i colori a disposizione con la più ampia libertà, seguendo la propria creatività e gusto per personalizzare il proprio spazio.

Tiziana Foglio

28 Settembre 2010

Commenti

Inserisci il tuo commento

Offerte di lavoro retribuite a partire da € 50.000 annui ed head hunter iscritti ad Experteer.it