CRN vara il Navetta 43 "Lady Trudy"

I cantieri CRN hanno varato "Lady Trudy" un nuovo 43 metri realizzato in collaborazione con lo studio di architettura Zuccon.

La linea "Navetta 43" dei cantieri CRN, di proprietà del Gruppo Ferretti, si arricchisce di un nuovo scafo varato la settimana scorsa ad Ancona. Si tratta del magayacht Lady Trudy, una navetta dislocante in composito con carena a bulbo, realizzata assecondando le esigenze specifiche dell'armatore.

Caratterizzato da volumi importanti che si sviluppano sui quattro ponti, questo yacht di 43 metri si distingue per lo scafo di un elegante colore grigio con effetto perlato. Molto ampie le zone all'aria aperta, tra cui il balcone dedicato all'armatore: questo spazio è pensato come terrazza sul mare godibile anche in navigazione ed è completato da un tavolo per la prima colazione.

Estremamente godibili anche i pozzetti coperti del ponte principale e del ponte superiore. Il sun deck risulta allungato su richiesta per poter alloggiare la piattaforma di atterraggio dell'elicottero.

Gli interni del Lady Trudy sono finemente arredati in collaborazione con lo Studio Zuccon International Project (che ha curato anche il layout esterno) e sono caratterizzati da richiami allo stile "Hampton" e coloniale americano. L'imbarcazione è dotata di 5 cabine ospiti che possono accogliere fino a 10 passeggeri, i quali potranno godersi la crociera nel più assoluto comfort.

Grazie ai due motori Caterpillar C32-C, la velocità massima è di 15,5 nodi mentre la velocità di crociera è pari a 13 nodi. Lo yacht è stato realizzato interamente nel cantiere CRN che ne ha curato tutte le fasi costruttive, dalla realizzazione degli stampi alla laminazione dello scafo, fino agli arredi interni.

Andrea Tomelleri

30 Marzo 2011

Commenti

Inserisci il tuo commento