Fulvio Bonavia, creare moda con gusto

La bella stagione mette voglia di freschezza e di ironia anche nell'abbigliamento, Bonavia propone una collezione di gran gusto... per tutti i sensi.

Fulvio Bonavia è un giovane fotografo che è riuscito a scalare le vette più prestigiose della sua carriera in breve tempo e con grandi risultati. Le sue opere fotografiche sono già state esposte a Parigi e Hong Kong e la lista dei premi vinti non lascia dubbi sulla sua reputazione professionale. Bonavia si è aggiudicato fin ora il Communication Arts, il Photo District News, l'International Photography Award, l'Italian Art Directors Club, l'Europe's Premiere Creative Awards, il Luerzer's Archive Best Photographers, riconoscimenti che lo hanno reso noto in tutto il mondo.

La sua carriera inizia come graphic designer ed illustratore per poi dirottare tutta la sua creatività nella fotografia e nelle sue forme più originali e più elaborate. Numerose campagne pubblicitarie per automobili sono state disegnate da lui e svariati fotomontaggi sono usciti dalla sua immaginazione florida. Ha lavorato con case automobilistiche del calibro di BMW, Jaguar, Audi, Fiat, Toyota, Volkwagen, Peugeot, Nissan, Honda. Inoltre insieme ad Armando Testa ha creato il calendario Lancia 2007 ispirato ai capolavori della cinematografia internazionale, secondo classificato al Prix de la Photographie Paris.

L'opera che ancora oggi, a distanza di più di un anno, lo consacra agli onori della cronaca  è "A matter of taste", un libro fotografico che unisce il mondo della moda a quello del cibo. Gli accessori per l'abbigliamento femminile sono stati interpretati da Bonavia giocando sul doppio senso della parola "gusto". I prodotti alimentari più semplici si trasformano in veicoli di gusto estetico. I mirtilli formano una decorazione perfetta per la pochette da sera, due melanzane diventano ballerine romantiche da mettere ai piedi, un bracciale di caramelle addolcisce la mise più giovanile e un cappello di carciofi rende unica la testa di un sportiva avventuriera, non manca nemmeno la copia d'autore: la borsa di Hermès in parmigiano e tante altre idee bizzarre e divertenti.

L'artista ha voluto celebrare l'haute couture e la gastronomia con una collezione fotografica ironica che paragona il cibo ai beni di lusso più ambiti e allo stesso tempo avvicina la moda ad un concetto più genuino, una bilancia concettuale creativamente rappresentata nelle opere di Bonavia.

Pamela Pinzi

20 Aprile 2011

Commenti

Inserisci il tuo commento