Platino, oro e diamanti per il PC più costoso al mondo made in Japan

La maison giapponese Zeus Computer lancia una linea di portatili votata al lusso senza limiti sia per i materiali preziosi impiegati a riprodurre le costellazioni astrologiche che per le elevate prestazioni tecnologiche

Sempre più frequentemente il settore tecnologico aggiunge ai perfezionamenti del software la ricercatezza e l'eleganza dell'hardware per esaltarne le qualità estetiche e le potenzialità di arredo. Un esempio è stata di recente l'innovativa linea di prodotti realizzati dalla MD.Evolution in legno e pelle rigorosamente "made in Italy", veri e propri oggetti di design dai prezzi "accessibili" se confrontati agli ultimi arrivati nel mondo dei personal computer di lusso.

Si tratta dei modelli Jupiter in puro platino da 760 mila dollari e Mars in oro massiccio da 570 mila dollari prodotti dalla società hi-tech giapponese Zeus Computer. Per entrambi i prodotti a fare la differenza è la manifattura del case, in platino e pietre preziose collocate in modo da riprodurre le costellazioni dello zodiaco e la via lattea. Sugli esemplari della linea luxury è preinstallata la relaese Ultimate Edition di Windows Vista, un processore Intel E6850 Core Duo a 3GHz, 2GB di RAM DDR2 PC2-5300, GeForce 8400GS con 256mb di memoria onboard e da un disco rigido con capienza 1TB. I due PC hanno in dotazione un monitor da 24 pollici con risoluzione 1920x1200.

Le caratteristiche tecniche ed estetiche combinate insieme rendono i modelli Jupiter e Mars i due personal computers più costosi al mondo, ideati per stars e business men. Del resto anche la continua espansione del mercato degli accessori hi-tech lussuosi permette a chi possiede un pc della collezione Zeus Computer di utilizzare usb-gioielli all'altezza: in oro massiccio, con diamanti, rubini e smeraldi incastonati. Sempre dal Giappone arriva l'eccentrico modello Mottanai realizzato in bronzo, cristalli e oro e dal design tipicamente orientale. La chiavetta è confezionata in una scatola di legno con incisioni in lingua giapponese.

È svizzero invece il mouse più costoso prodotto dalla società Pat Says Now in tre versioni glamour, oro giallo, rosso o bianco 18 carati con 59 diamanti incastonati all'interno.

Giusy Palumbo

22 Luglio 2009

Tags: zeus computer, pc

Commenti

Inserisci il tuo commento