Al Principe di Savoia, fra coccole e golf

Pacchetti speciali dedicati a sport, benessere e romanticismo, fino al 31 dicembre. E Dorchester Collection riapre il Bel Air a Los Angeles.

Make-up, golf e romaticismo. Sono le tre proposte che uno degli alberghi più prestigiosi d'Italia, il Principe di Savoia di Milano, offre ai propri clienti nei prossimi mesi, fino al 31 dicembre 2011 (escluse le date fieristiche).

È tutta al femminile la formula del "Make up package": un soggiorno di due notti dedicato al benessere, in Classic Premium Room, in Tower Room o nelle nuovissime Ambassador Junior Suite, un trattamento viso da 55 minuti alla Spa Club 10, una lezione di trucco presso la boutique di Brera di Diego Dalla Palma, con tanto di studio dei lineamenti, dei colori e della pelle. E poi, ancora, un cocktail per due persone allo scintillante Principe Bar e il 10% di sconto sui trattamenti del Club 10. Quanto costa? A partire da 335 euro a camera a notte, compresa la colazione.

Per gli amanti del golf, c'è un altro pacchetto per una pausa di classe. Anche qui due notti, a scelta fra Classic Premium Room, Deluxe Premium Room, Tower Room, colazione a buffet e una giornata al Country Club di Tolcinasco, fra i più belli d'Italia: ingresso, affitto del Golf Cart, sconti sull'affitto della sacca e di altre attrezzature, trasferimento da e per il campo, cocktail al Principe Bar dell'albergo per rilassarsi dopo le "fatiche" sportive. A partire da 455 euro.

Infine, il Romantic Package. Milano non sarà Venezia, ma è in grado di offrire qualche sorpresa agli innamorati. Ai quali il Principe di Savoia propone due notti in Classic Premium Room, Tower Room o Ambassador Junior Suite, con benvenuto in camera a base di fragole e champagne, un massaggio da 30 minuti a persona, il 10% di sconto su altri trattamenti, colazione in camera. A partire da 362 euro.
Tutti i pacchetti includono il servizio limousine gratuito da e per il centro storico.

Per chi desiderasse una meta più esotica, la catena a cui appartiene il Principe di Savoia, la Dorchester Collection, sta per riaprire uno storico albergo, il Bel Air di Los Angeles, dopo due anni di restauro dello studio Alexandra Champalimaud e del Rockwell Group.

Riaprirà in autunno, con 103 camere e suite, fra cui 12 nuovi alloggi sul fianco della collina con vista sul canyon, porte finestre in vetro scorrevoli, camini all'aperto e piscine termali private. Sette suite speciali progettate singolarmente, come la Grace Kelly Suite, e una nuova Suite presidenziale di 630 mq, predisposta per momenti conviviali fino a 10 persone con chef personale in cucina, uno studio, sala con pianoforte a coda, piscina in un patio di ispirazione iberica.

Fra le novità del restyling, i 110 mq di struttura ispirata alle missione spagnole, con torre campanaria, sala fitness, tre loft guestrrom, camere oper space con camini, spa firmata "La Prairie", che realizzerà (per la prima volta in un hotel statunitense) una linea di prodotti in camera.

Infine, una notizia per i gourmet: lo chef Wolfang Puck gestirà l'omonimo ristorante, concentrandosi sulla cucina californiana moderna con influenze europee e mediterranee.

Barbara Weisz

27 Giugno 2012

Commenti

Inserisci il tuo commento

Offerte di lavoro retribuite a partire da Ä 50.000 annui ed head hunter iscritti ad Experteer.it