Per la nuova ammiraglia, i Cantieri di Sarnico fanno le cose in "Grande"

Si chiama "Sarnico Grande" l'ammiraglia di 80 piedi dei cantieri di Sarnico, che reinterpreta con cuore sportivo ed una linea aristocratica, gli stilemi distintivi del marchio, che hanno riscosso il successo della flotta coupè del celebre cantiere

Il progetto della nuova ammiraglia dei Cantieri di Sarnico, nasce da una sinergia tra ingegneri ed architetti di fama internazionale, coordinati dallo staff dello studio tecnico del cantiere. Il design del nuovo "Grande" è il frutto dell'estro creativo di Carlo Nuvolari e Dan Lenard, i quali hanno realizzato un'estetica che interpreta il temperamento dinamico e sportivo dello yacht, ma che al tempo stesso richiama linee armoniose che esprimono eleganza e raffinatezza, svelando l'animo aristocratico della lussuosa ammiraglia dei Cantieri di Sarnico.

Caratterizzato da linee slanciate, il "Sarnico Grande" sfoggia con eleganza raffinati particolari stilistici, come il disegno affusolato della tuga il cui look non si appesantisce nella versione con il command bridge, il ponte superiore che oltre ad ospitare un solarium in posizione privilegiata, consente il piacere di manovrare "a cielo aperto", controllando agevolmente dall'alto gli ingombri.

La sagoma dei cristalli laterali della sovrastruttura, il caratteristico raccordo del ponte prodiero con il parabrezza della tuga, le linnee sinuose dello scafo insieme alla curvatura delle mastre di poppa, esprimono la spiccata personalità dello yacht, lasciando trasparire gli elementi stilistici distintivi che caratterizzano le imbarcazioni dei Cantieri di Sarnico. Raffinatezze e particolari non passano inosservate, come le originali prese d'aria lungo le murate, che richiamano il carattere sportivo e le prestazioni di potenza e velocità dell'ammiraglia. Particolare attenzione è stata posta al comfort e alla qualità della vita a bordo sia all'interno che all'esterno, creando ambienti spaziosi con allestimenti e soluzioni ergonomiche, facendo uso di rivestimenti ed elementi di arredo in materiali pregiati e finiture di alta classe, curate con maestria artigianale.

Ricca di soluzioni hi-tech, come le propulsioni di superficie, e capace di performance elevate, il disegno delle linee d'acqua della carena è stato sviluppato dallo studio di architettura navale Victory Design del celebre Brunello Acampora, eccellente esperto nella progettazione di scafi veloci. Le prestazioni sono garantite da una coppia di entrobordo Man turbodiesel common rail di ultima generazione da 1550 o 1800 cavalli ciascuno.

Caratteristiche Tecniche:
Lunghezza f.t.: 23,95 m
Larghezza massima: 5,95 m
Dislocamento a secco: 42 tonnellate
Motori: coppia di turbodiesel MAN da 2x1550cv o 2x1800cv
Capacità serbatoi carburante 6.000 Lt
Capacità serbatoi acqua 1300 Lt

Marco Ballerio

13 Ottobre 2009

Commenti

Inserisci il tuo commento